banner



08/07/2011 - Manovra economica: sanzione in difetto di indicazione della PEC, del fax e/o del codice fiscale negli atti disciplinati dal c.p.c. e in materia tributaria

Si porta a conoscenza dei Sig.ri Avv.ti che l'art. 37 lettera q) della manovra economica entrata in vigore il 06/07/2011 introduce il comma 3-bis nell'art. 13 del Testo unico per le spese di giustizia (DPR n.115/2002), stabilendo che:

""3-bis. Ove il difensore non indichi il proprio indirizzo di posta elettronica certificata e il proprio numero di fax ai sensi degli articoli 125, primo comma, del codice di procedura civile e 16,comma 1-bis, del decreto legislativo 31 dicembre 1992, n. 546, ovvero qualora la parte ometta di indicare il codice fiscale nell'atto introduttivo del giudizio o, per il processo tributario, nel ricorso il contributo unificato e' aumentato della meta'.""

 



Allegati:























 

© Ordine degli Avvocati di Lanciano (CH) - Ordineavvocatilanciano.it - Powered by PZM